Ematologia

Ematologia

Ematologia

L’ematologia è la branca della medicina che si occupa dello studio del sangue, degli organi che producono i suoi elementi e delle malattie che possono colpirlo. Inoltre si occupa anche della salute del sistema linfatico e degli organi che producono i globuli bianchi.

L’ematologo analizza le dimensioni, la struttura e il funzionamento degli elementi del sangue e della linfa (globuli rossi, globuli bianchi, piastrine e proteine della coagulazione) e degli organi che le producono (midollo osseo, linfonodi e milza). L’attività dell’ematologo si basa sui risultati delle analisi di laboratorio, che prescrive e interpreta per giungere alla diagnosi migliore possibile, per poi prescrivere un trattamento e monitorare l’efficacia della terapia prescritta.

Quali sono le patologie trattate dall’Ematologo
Fra le patologie di cui si occupa l’ematologo sono incluse:

Leucemie Acute
La leucemia è un tumore delle cellule del sangue, si distingue in linfoide o mieloide acuta.

Sindromi Mielodisplastiche
Le sindromi Mielodisplastiche (SMD) sono patologie derivanti da una alterata proliferazione e differenziazione di una cellula staminale ematopoietica, possono provocare anemia, neutropenia/trombocitopenia.

Neoplasie Mieloproliferative Croniche
Leucemia Mieloide Cronica (LMC), Policitemia Vera (PV), Trombocitemia Essenziale (TE) e Mielofibrosi Idiopatica (MI)

Sindromi Linfoproliferative Croniche
Le Sindromi Linfoproliferative Croniche comprendono un gruppo di malattie derivanti da linfociti maturi B o T. Comprendono la Leucemia Linfatica Cronica (LLC), Leucemia a cellule capellute e Linfomi.

Anemie e Piastrinopenie
Si parla di anemia quando nel nostro organismo la quantità di emoglobina diminuisce sotto la soglia di normalità. Si parla di piastrinopenia quando le piastrine sono inferiori a 100000/ mmc.

Malattie Rare non neoplastiche
La definizione di malattia rara non è univoca e varia tra continenti. In Europa le malattie sono definite rare quando la loro incidenza è inferiore a 6 casi ogni 100.000 persone.

Mieloma Multiplo
Il Mieloma Multiplo (MM) è una malattia che deriva dalla trasformazione neoplastica di una cellula della linea B linfocitaria.

Quali sono le procedure più utilizzate dall’Ematologo?
L’ematologo prescrivere esami del sangue e ne analizza i risultati, prendendo decisioni sulle ulteriori analisi da effettuare e consultandosi con altri specialisti per definire il piano terapeutico più adatto per il paziente. Può prescrivere, specialmente in ambito ospedaliero, delle terapie farmacologiche, ad esempio a base di farmaci immunosoppressori, di farmaci biologici, di fattori di crescita o di chemioterapici. Altre volte può ritenere necessaria la somministrazione o la rimozione di particolari componenti del sangue. Inoltre può occuparsi del trapianto di midollo osseo e di cellule staminali.

Quando chiedere una visita ematologica?
In genere è il medico di base a prescrivere una visita ematologica in presenza di sintomi che fanno sospettare la presenza di una malattia ematologica, ad esempio esami del sangue che rivelano un’alterazione dei livelli di emoglobina, di globuli bianchi o di globuli rossi, oppure emorragie senza una causa apparente.

Quali sono le procedure più utilizzare dall’Ematologo?
Dopo una accurata anamnesi, familiare e personale, visione degli esami di laboratorio, si passa ad un esame obiettivo con particolare attenzione alle sedi linfonodi superficiali (collo, ascelle ed inguine) e agli organi ipocondriaci (fegato e milza). Talvolta è necessario prescrivere ulteriori esami di laboratorio più specifici ed eseguire accertamenti radiologici per esempio Rx torace, ecografia addominale e in casi particolari può essere necessario l’esecuzione di Tac/ Rmn.

Inoltre la biopsia linfonodale e la biopsia del midollo osseo sono indispensabili per la diagnosi di alcune patologie.